Civiche per la Provincia: anche il presidente Marcon, come fece Muraro, dica NO alla diga di Falzè di Piave

Un fermo “NO all’invaso di Falzè di Piave” da parte del nuovo presidente della Provincia di Treviso, Stefano Marcon, in linea con quanto sostenuto in passato dal suo predecessore, Leonardo Muraro, e con quanto votato dal consiglio provinciale il 9 luglio 2011.

Questa la richiesta in una nota trasmessa al presidente della Provincia di Treviso, dei consiglieri provinciali Mattia Perencin e Natascia Porcellatoalla luce della recente delibera della giunta regionale (22 giugno 2016) che rispolvera un intervento lungo l’asta del Piave all’altezza del Passo Barca (Casa Mira), nonostante lo scorso 3 marzo il Piano di gestione del rischio alluvioni, previsto dalla direttiva europea 2007/60, abbia escluso la soluzione “diga” per Falzè.

“I vari studi che si sono susseguiti dopo l’alluvione del 1966 hanno confermato le tesi del Comitato Antidiga sin dagli anni ’70 e ‘80 – ricorda il consigliere provinciale Perencin – e lo stesso Piano stralcio per la sicurezza idraulica del fiume Piave, adottato nel 2001 dall’Autorità di Bacino e approvato dal presidente del consiglio dei ministri nel 2009, hanno sempre scartato il progetto di una diga a Falzè di Piave”.

“Nonostante questo e nonostante le ripetute prese di posizione dei consigli comunali del Quartier del Piave e della Vallata del Soligo, si riparla ancora di un invaso a Falzè di Piave – continua l’esponente delle Civiche per la Provincia – Dimenticando non solo le perplessità geo-morfologiche ed idrauliche già sollevate in passato su tutta la zona tra il Montello e il Quartier del Piave, ma pure del valore storico ed ambientale del territorio. Un territorio teatro di una delle battaglie simbolo della Grande Guerra, un territorio che accoglie zone protette dalla Comunità europea come le Fontane Bianche, un territorio candidato a Patrimonio Unesco per le sue colline”.

Per questo i due consiglieri provinciali chiedono un “NO” esplicito anche al neo presidente, sollecitando lo studio di alternative economicamente più fattibili e urbanisticamente meno impattanti di quanto proposto sinora.

Source: http://www.qdpnews.it/index.php/treviso/12970-civiche-per-la-provincia-anche-marcon-come-fece-muraro-dica-no-alla-diga-di-falze-di-piave

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s